Crea sito

CASSETTONE VIRTUAL-ANCIENT

Qui vedi il video Rai della puntata:

Donnarita-Detto-Fatto-cassettone-bianco-nero

Il cassettone della nonna diventa super-moderno grazie a Donnarita

Idea e realizzazione e foto MariaRita Macchiavelli
rita"Ho scelto questo cassettone degli anni’40/50 perché ha una tipica forma Chippendale settecentesca (molto copiata nel secondo dopoguerra) ma non è troppo intagliato. La particolarità sono i piedini a ricciolo e la base con gli angoli sagomati. Questa forma si presta molto a essere reinterpretata in chiave supermoderna. Ho deciso di trasformarlo in un cassettone “virtual-ancient” che significa letteralmente “antico-virtuale”. E’ uno stile lanciato da un famoso gruppo di designer olandesi, che sono da sempre ospiti alla settimana del Design a Milano. Si tratta di riprodurre sulle pareti del mobile dei segni che simulano le scanalature e gli intarsi come se fossero tracciati su una lavagna da un bambino. L’effetto è molto scenografico e trasforma completamente il mobile rendendolo adatto anche agli arredamenti più moderni".

OCCORRENTE

PER LA PULIZIA

  • Acqua e sapone neutro (Marsiglia liquido)
  • Spugne con parti abrasive (tipo da stoviglie)
  • Cacciavite
  • Stracci per asciugare

PER LA DECORAZIONE

  • Pittura acrilica nero lavagna
  • Pittura acrilica o tempera bianca comune
  • Pittura acrilica bianco di zinco supercoprente (300 ml)
  • Smalto lucido sintetico bianco (del tipo per modellismo)
  • Gessetti bianchi da lavagna
  • Un pennello piatto largo e un pennello a goccia piccolo
  • Colla per decoupage con tovagliolini
  • Tovagliolini con soggetti bianco e nero
  • Vernice finale trasparente (facoltativa)

COME SI FA

1. Per prima cosa occorre lavare bene il mobile. Se è trattato a mordente ed è vecchio non occorre sverniciarlo, ma occorre togliere ogni traccia di grasso. Proteggete il pavimento con un telo di plastica. Con il cacciavite smontate le maniglie dai cassetti e mettetele da parte. Togliete i cassetti e lavate con acqua tiepida e sapone liquido usando una spugna leggermente abrasiva. Deve togliere il grasso ma non graffiare il legno. Sciacquate e asciugate. Lasciate poi asciugare bene per almeno 12 ore.
2. Procedete adesso con la decorazione del mobile. Per prima cosa dipingete le gambe con una prima mano di smalto bianco lucido. Una volta asciutto ripassate una seconda mano.Con lo stesso smalto lucido bianco dipingete le maniglie di ottone del comò, anche qui occorreranno due mani per ottenere una copertura ottimale. Un piccolo trucco: potete usare anche dello smalto spray al posto dello smalto a pennello. Soprattutto per le maniglie è più comodo e dà un risultato miglior. Per le zampe potete spruzzare lo spray all’interno di un barattolo profondo e raccogliere il colore con il pennello.
3. Dipingete adesso l’interno dei cassetti con due mani di tempera bianca comune. Date il colore a distanza di 5 o 6 ore una dall’altra.
4. Adesso passate alla pittura della struttura d legno del mobile. Usando il colore nero lavagna in genere ne basta una sola mano. Per avere una copertura a prova di graffio è consigliabile stenderne due mani a distanza di 8/10 ore una dall’altra. Usate un pennello piatto con setole morbide. Evitate le setole di maiale che lasciano striature evidenti. Dipingete le tre pareti, il piano del mobile e i frontali e laterali dei cassetti. Lasciate asciugare almeno dodici ore.
5. Una volta bel asciutta la superficie effetto lavagna tracciate delle linee a mano libera con il gessetto bianco. Potete ripulire con uno straccetto umido fino a quando non avrete trovato la forma che vi soddisfa. Potete ispirarvi ai mobili antichi ma tracciando dei segni molto semplici e infantili. Non preoccupatevi se le linee non sono dritte e precise. E’ la particolarità del decoro.
 6. Dopo aver fatto le tracce di gesso con il pennello a goccia e il colore acrilico bianco supercoprente ripassate le linee di gesso. Una volta terminato il decoro lasciate asciugare una notte.
 7. Questo cassettone però ha anche un decoro nascosto: i cassetti. L’interno viene rivestito con carte dal decoro molto forte come i pois in bianco e nero o grandi fiori anni’70. Riprendete i cassetti, proteggete il fondo e la parete verticale interna del cassetto con del nastro adesivo di carta da mascheratura.
 8. Dipingete le tre pareti interne con il nero lavagna lasciando bianco solo il fondo e la parete “di fondo”. Lasciate asciugare la vernice nera.
 9. Prendete i tovagliolini ed eliminate i due veli non stampati.
 10. Stendete una mano di colla per tovagliolini sul fondo e sulla paretina bianca del cassetto. Attendete qualche minuto (la colla non deve essere bagnatissima) e poi appoggiate il tovagliolo. Fatelo aderire delicatamente.
 11. Ripassate sopra il tovagliolo il pennello intriso di colla. Operazione molto delicata perché rischia di strappare il tovagliolo. Occorrono pennelli morbidi e mano leggerissima. Una volta asciutta la colla creerà una pellicola impermeabile.
 12. Rifinite così tutti i cassetti e lasciate asciugare. Se volete potete stendere una ulteriore mano di vernice trasparente all’interno dei cassetti (ma non è necessaria).Il cassettone così decorato può essere tranquillamente pulito con un panno umido ben strizzato.

I commenti sono chiusi