Crea sito

LAVORETTO CON PIGNE: LO GNOMO DI NATALE

Ecco come trasformare le solite pigne in simpatici gnomi del bosco natalizi. Per creare una albero di Natale a prova di magia. Da usare anche come segnaposto o come fermapacco per i vostri regali.

OCCORRENTE per LAVORETTO CON PIGNE: GNOMO DI NATALE

  • Pigne naturali del tipo di pino marittimo
  • Panno tipo feltro rosso (con un ritaglio 30x50cm si ottengono 8/10 cappellini)
  • Forbici affilate
  • Palline di legno o plastica o piccoli ponpon
  • Colla stick e colla a caldo (la colla a caldo si può sostituire con colla vinilica)

ESECUZIONE


1- Ritagliare un rettangolo di pannolenci rosso di circa 8/10 cm per lato. Le misure dei cappellini ovviamente variano in funzione delle dimensioni del pigne.Piegare un angolo in modo da creare un cono e incollare (o cucire ) il lato lungo.


2-Ritagliare l’eccesso di stoffa e rifinire il cappellino a punta.


3-Incollare il piccolo pon-pon in alto sulla pigna.


4-Con le dita allargare il bordo del cappellino e stendere una striscia di colla a caldo all’interno. Appoggiare immediatamente la pigna e fare aderire bene il cappellino. La colla a caldo aderisce subito nel legno e nel tessuto. Ricordare che una volta posizionato non si può spostare.


5-Ritagliare un pezzetto di cordino e incollarlo o cucirlo a metà del cappellino sul retro.


6-Realizzare diversi “gnometti” di varie misure che potete usare come decorazione per l’albero di Natale o come ferma pacco per i vostri regali. Per differenziare gli gnomi piegate i cappellini a destra e a sinistra e fermateli con una punta di colla a caldo. Potete farli spuntare anche attraverso i rami di una ghirlanda. Vi piace il lavoretto con pigne “lo gnomo di Natale”?

 

I commenti sono chiusi