Crea sito

Le zucche di cartapesta di Donnarita

Zucche di cartapesta non solo per Halloween. Donnarita vi insegna IN 10 PASSI come realizzare zucche di cartapesta assolutamente realistiche (un vero effetto trompe l’oeil) da usare come centrotavola. La cartapesta non è solo cosa per bambini.

Idea e realizzazione Maria Rita Macchiavelli Foto Studio Macchia 

OCCORRENTE

  • Palloncino gonfiabile rotondo misura grande
  • Filo metallico plastificato (del tipo da giardinaggio)
  • Carta di giornale
  • Un ritaglio di cartoncino ondulato
  • Salviettine umidificate
  • Colla vinilica
  • Colla a caldo e carta da forno
  • Pennelli a punta piatta e a goccia molto morbidi
  • Tempera o colore acrilico bianco
  • Colori acrilici (arancione, rosso, giallo ocra, terra di siena, nero, verde militare)
  • Cera per mobili neutra
  • Ciotola con acqua, plastica protettiva e guanti monouso

 

            

ESECUZIONE

PRIMO PASSO-Prima di cominciare:

1-Prima di iniziare a lavorare la cartapesta fate una piccola operazione con la colla a caldo che poi metterete da parte. Stendete un ritaglio di carta da forno e spremetevi sopra la colla a caldo fino a creare una sorta di bolli che lascerete asciugare e che poi staccherete facilmente dalla carta in un secondo momento.
SECONDO PASSO-Creare la forma con il palloncino:

2-Prendete un palloncino di misura media e gonfiatelo. Non deve essere troppo teso. Dovete poterlo schiacciare con una mano.

3-Annodatelo bene quindi prendete il filo metallico da giardinaggio e avvolgetelo intorno al boccaglio.

4-Avvolgete il filo intorno al palloncino in modo da creare i primi quattro spicchi, tirando bene in modo che si formino dei rilievi.

5-Fermate il filo intorno al boccaglio e fate altri quattro giri in modo da ottenere 8 spicchi ben tesi.
TERZO PASSO-Lo strappo della carta:

6-Strappate la carta di giornale seguendo il verso della fibra. Questo si capisce bene perché da un lato si strappa facilmente e dall’altro dovete fare pressione e la carta non si strappa dritta. Evitate assolutamente di usare le forbici (come si vede in molti tutorial), una delle regole della cartapesta a strati è la carta strappata.

7-Inserite le strisce a raggiera in una ciotola con acqua.
QUARTO PASSO-I primi strati di copertura:

8-Prendete il palloncino e stendete sopra un primo pezzetto la colla vinilica diluita (metà colla-metà acqua). 

9-Prendete una striscia di carta bagnata e fatela aderire al palloncino quindi ripassate la colla anche sopra. Ricordate che più piccoli sono i pezzi di carta e migliore sarà il risultato finale.

10-Il palloncino va ricoperto tutto con un primo strato di carta bagnata che aderirà bene alla gomma.

11-Ora stendete un altro strato di carta però attenzione! Questa volta appoggiatela da asciutta. Aderirà bene al primo strato di carta bagnata ricoperta di colla ma sarà meno fragile e non rischia di frantumarsi. Ricoprite bene tutto il palloncino.
QUINTO PASSO-IL TRUCCO-Lo strato di salviette:

12-Dopo il secondo strato di carta la regola vorrebbe che si lasciasse asciugare 48 ore per poi proseguire. Io vi svelo il mio trucco per velocizzare il lavoro e rendere rigido il palloncino. Sopra il secondo strato di carta incollate strappi di salviette umidificate. Strappatele con le mani in modo da non avere angoli tagliati.

13-Fate aderire gli strappi di salviette tirandole bene e passandole con abbondante colla vinilica.

14-Una volta ricoperto tutto lasciate asciugare per 2 o 3 giorni.
SESTO PASSO-L’estrazione del palloncino:

15-Verificato lo stato di asciugatura (la forma deve risultare bella rigida) potete estrarre il palloncino:tagliate all’altezza del boccaglio.

16-Estraete palloncino e filo metallico.
SETTIMO PASSO- Il picciolo e le escrescenze: 

17-Per realizzare una zucca “trompe l’oeil” occorre lavorare sui dettagli. Il primo dettaglio è la creazione del picciolo da realizzare con un piccolo ritaglio di cartoncino ondulato. Ritagliatene un rettangolo, e fate degli smerli con le forbici alla base.

18-Con le mani arrotolate il cartoncino senza stringerlo troppo e create una sorta di piccolo cilindro e piegate gli smerli.

19-Con la colla a caldo incollate il cilindro in cima alla forma.

20-All’interno inserite una pallina di carta che poi andrà ricoperta.

21- A questo punto riprendete i bolli di colla a caldo che avete messo da parte e incollatene tre o quattro uno vicino all’altro sempre con la colla a caldo. Non li fate direttamente sulla forma perché la colla scivola, così facendo potete ottenere dei bei bolli a rilievo.
SETTIMO PASSO- Strati finali di carta e base bianca:

22-Riprendete le strisce di carta di giornale e ricoprite nuovamente la forma con un paio di strati e lasciate asciugare ancora un paio di giorni.

23-Una volta asciutta la carta stendete una mano di tempera o acrilico bianca. Questo serve perché quando andremo a colorare la zucca sulla base bianca i colori risulteranno realistici e brillanti.
OTTAVO PASSO- Il picciolo con la colla a caldo:

24-Prima di colorare la zucca riprendete il dettaglio del picciolo. Con la colla a caldo create una corona in rilievo intorno alla base e delle strisce verticali lungo il tronchetto.
NONO PASSO-La colorazione:

25-Il consiglio per la colorazione è quello di osservare le zucche vere. Per prima cosa preparate in un piattino del colore acrilico bianco, verde, marrone e giallo, mescolatelo fino ad ottenere una tonalità di beige tendente al verde.

26-Con questo colore dipingete il picciolo. Sulla parte del taglio date del colore più chiaro e lungo le scanalature una punta di marrone.

27-Mescolate adesso del rosso e del giallo per creare l’arancione. Io consiglio di usare i due colori e non il colore arancione per avere delle sfumature che rendano più realistico il colore della zucca. Dipingete prima la parte superiore.

28-Rivoltate la zucca e appoggiatela su un vasetto o un bicchiere e dipingete il fondo. Lasciate asciugare.

29-Se occorre date una seconda mano di arancione, altrimenti con un pennello fine macchiato di beige chiaro tracciate piccole strisce irregolari negli incavi degli spicchi della zucca.

30-Riprendete adesso il beige macchiatelo con pochissimo marrone e verde e con il pennello piatto quasi asciutto date delle striature per simulare le macchie della zucca. Lasciate asciugare bene.
DECIMO PASSO-La finitura a cera

31-Per dare l’effetto leggermente traslucido della zucca non usate vernici finali ma passatevi sopra della cera da mobili neutra. Lasciate riposare qualche ora. e poi lucidate con un panno morbido.

32-Lucidate infine la zucca con un panno morbido.

CON LO STESSO SISTEMA MA VARIANDO LE FORME E LE MISURE DEI PALLONCINI POTETE CREARE TANTI DIVERSI TIPI DI ZUCCHETTE DECORATIVE COME QUELLE CHE VEDETE DI SEGUITO






   
    

 
 

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*