Crea sito

MAGLIETTE STENCIL SCUOLA “GEOGRAFIA E MATEMATICA”

Magliette decorate a stencil su tessuto con le materie scolastiche. Geografia e matematica in alternativa all’italiano che potete vedere nell’altro post. Per la geografia un’applicazione di glitter termoadesivo e per la matematica effetto lavagna con scritte bianche su cotone nero.

OCCORRENTE PER LA MAGLIETTA “GEOGRAFIA”

   -Una T-shirt di cotone nera

   -Lo stencil adesivo con la scritta "geografia"(scaricabile cliccando sull'immagine)

   -La stampa della sagoma dell’Italia (scaricabile cliccando sull'immagine)

   -Un ritaglio di carta da pacchi della misura della stessa misura della maglietta

   -Un foglietto di glitter termoadesivo per tessuti 

   -Colore acrilico bianco oppure colore per tessuti bianco coprente 

   -Un pennello di spugna a tampone o una spugnetta tipo quelle da trucco

   -Un pennarello nero indelebile

   -Un paio di forbicine

   -Un ferro da stiro

   -Un ritaglio di carta da forno


CLICCARE SULLA SCRITTA E SULL'IMMAGINE PER SCARICARE IL PDF STAMPABILE
   
ESECUZIONE

1- Seguite le stesse istruzioni della maglietta “italiano” per creare la scritta a stencil usando in questo caso il colore acrilico bianco.


2- Stampate l’immagine dell’Italia su un foglio bianco e ritagliatela seguendone i contorni. Create così un piccolo cartamodello. ATTENZIONE! Per poter mantenere le giuste posizioni della Sicilia e della Sardegna non ritagliatele separatamente, ma lasciate una strisciolina di carta.

3- Appoggiate il cartamodello sopra il foglietto di glitter termoadesivo e con il pennarello tracciate il contorno. Non preoccupatevi di lasciare la traccia sulla plastica perché una volta incollata alla maglietta la pellicola in superficie verrà rimossa.

6- Ritagliate la sagoma nel glitter termoadesivo

7- Appoggiate la sagoma sulla maglietta centrandola a piacere. Ritagliate il filetto che unisce la Sardegna e cercate di mantenere il ritaglio nella stessa posizione, quindi appoggiatevi sopra la carta da forno.

8- Stirate con il ferro caldo (temperatura cotone) e NON a vapore tenendo premuto per almeno 20 secondi. Lasciate poi raffreddare per un paio di minuti, (non di più) altrimenti risulta difficile togliere la pellicola protettiva.

9- Adesso potete sollevare la pellicola protettiva di plastica trasparente che protegge il glitter termoadesivo e vedrete che la parte glitterata ha aderito perfettamente al tessuto. 

9- La maglietta si può lavare tranquillamente a 40 gradi senza però fargli fare una centrifuga troppo forte. 

OCCORRENTE PER LA MAGLIETTA “MATEMATICA”

  •  Una T-shirt di cotone nera
  •  Lo stencil adesivo con la scritta
  •  Un ritaglio di carta da pacchi della misura della maglietta
  •  Colore acrilico bianco oppure colore acrilico per tessuti bianco coprente
  •  Un pennello di spugna a tampone o una spugnetta tipo quelle da trucco
  •  Un rotolo di nastro adesivo da pacchi alto
  •  Un pennarello “chalk” a inchiostro liquido bianco punta media.
  •  Un ferro da stiro

CLICCARE SULLA SCRITTA E SULL’IMMAGINE PER SCARICARE IL PDF STAMPABILE

ESECUZIONE

 
1- Seguite le stesse istruzioni della maglietta “italiano” e della maglietta “geografia” per creare la scritta a stencil usando il colore acrilico bianco.

2- Per creare la quadrettatura appoggiate sulla maglietta il nastro adesivo da pacchi che servirà come traccia e mascheratura per le linee.

3- Seguendo i bordi del nastro adesivo tracciate due linee orizzontali con il pennarello bianco. Ripassate due o tre volte per rendere le linee visibili.

4- Continuate così a tracciare le linee orizzontali quindi lasciate asciugare per un’ora.

5- Una volta asciutte le linee orizzontali ripetete l’operazione posizionando il nastro adesivo in verticale e tracciando le relative linee.

7- Rimuovete il nastro adesivo e lasciate asciugare almeno 24 ore quindi appoggiate sulla maglietta della carta da forno e stiratela con il ferro a secco (non a vapore) ad alta temperatura. Questo aiuta il colore a stabilizzarsi.
 
8-Una maglietta così decorata può essere lavata normalmente a 30/40 gradi.




 

I commenti sono chiusi