Pasqua

Uova di Pasqua di cartapesta effetto cioccolato

Ci credereste che non sono uova di cioccolato? Ispirate alla mia dieta (che seguo solo nelle intenzioni) sono uova di Pasqua di cartapesta, dove potete inserire un regalo a sorpresa davvero personalizzato.

Altra cosa incredibile, sono un progetto (ad oggi) totalmente INEDITO. Ovviammente non parlo della tecnica del palloncino ma di questa buffa realizzazione. Fatela con i bambini si divertiranno da matti.

Qui puoi rivedere il video RAI della puntata di Detto Fatto in cui ho presentato queste creazioni.

Clicca sull'immagine qui sotto per scaricare il PDF delle etichette stampabili.
Occorrente
  • Un palloncino gonfiabile misura circa 30 cm
  • 3 fogli grandi di carta velina bianca (cm70x50 l’uno)
  • 1 foglio(cm 70×50) marrone di carta velina oppure di carta gelso
  • 1 foglio grande di cellophane trasparente. (100×100 cm)
  • Un barattolo da 500 ml di colla vinilica
  • Due ciotole medie (15 cm diametro circa) anche di recupero
  • Un pennello morbido
  • Forbici affilatissime e un cutter
  • Nastro adesivo e colla a caldo
  • Un regalino-sorpresa di dimensioni contenute che possa entrare nell’uovo
  • Una vaschetta mono porzione di alluminio (tipo ciotola yogurt greco)
  • Un nastro di tessuto largo circa 3 cm nei colori pastello.
  • Etichetta (scaricale qui sopra)
Esecuzione

Per prima cosa gonfia il palloncino con un piccolo gonfiatore a pompetta oppure a fiato e fai un nodo molto stretto e appoggialo in una delle due ciotole.

Prendi la carta velina bianca, strappala a strisce nel verso della trama della carta e poi strappala ancora a quadrettini. La carta va strappata e non tagliata per evitare che si formino degli scalini troppo visibili.

Versa un pò di colla vinilica pura in una delle due ciotole e diluiscila con acqua versata piano piano finché non diventa della consistenza dello yogurt liquido.

Intingi il pennello nella colla e ne stendi un po’ su un pezzo di palloncino, poi appoggio la punta del pennello su un quadratino di carta e senza toccarlo con le mani lo porti sul palloncino e lo fai aderire. Continua così sino a quando il palloncino è ricoperto tutto e questo primo strato va fatto asciugare 6/7 ore.

Come vedi il primo strato è asciutto ma è ancora molto trasparente. E’ duro ma non sufficientemente solido perciò vanno stesi ancora almeno due o tre strati di carta bianca.

Prendi la carta gelso marrone, strappala a strisce nel verso della trama della carta e poi strappala ancora a quadratini.

Prendi il palloncino rivestito con 3 o 4 strati di carta bianca sovrapposta e inizia a incollare i ritagli di carta gelso marrone. Se usi la carta velina devi sovrapporre almeno tre strati di quadratini. Fai asciugare per circa 12 ore.

Una volta ben asciutto prendi il palloncino marrone taglia la punta del palloncino che dovrebbe sgonfiarsi oppure rimanere incollato all’interno dell’uovo. Infila poi la punta delle forbici nel punto dove fuoriusciva il nodo del palloncino e con le forbici o il taglierino taglia a metà l’uovo in verticale.

Prepara un pacchetto con il tuo regalo speciale personalizzato.

 

Inserisci il regalino in una delle parti dell’uovo di cartapesta.

Riaccosta le due parti dell’uovo e tienile ferme con del nastro adesivo oppure con una punta di colla a caldo.

Adesso richiudi le due parti incollando un altro strato di carta che vada a coprire i lati sovrapposti. Lascia asciugare bene.

Posiziona l’uovo su una ciotolina (io ho recuperato dei vasetti di yogurt greco) e incartalo nel cellophane trasparente come le uova da pasticceria. Chiudi con un bel fiocco di tessuto dai colori primaverili.

Rifinisci stampando l’etichetta e incollala sulle cocche del fiocco. Il tuo uovo o le tue uova di Pasqua di cartapesta, oggi si dice, “fake” è pronto!

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *